Tag Archives: Diritti dei Lavoratori nei Paesi Bassi

Diritti dei Lavoratori nei Paesi Bassi

Diritti dei Lavoratori nei Paesi Bassi (per i lavoratori migranti)

Prologo

Come lavoratori, siamo vulnerabili quando non siamo a conoscenza dei nostri diritti. I lavoratori stranieri nei Paesi Bassi sono soggetti spesso a sfruttamento. Tale sfruttamento può ovviamente essere causato da una carenza di informazioni sui propri diritti, perché magari non si è a conoscenza della lingua. Con questo testo speriamo di riuscire a cambiare tutto ciò e ad incoraggiare la solidarietà tra i lavoratori. In tal modo speriamo che i lavoratori possano difendersi dai datori di lavoro che intendano sfruttarli. Quindi, non esitare a condividere questo testo con i tuoi colleghi. I diritti di seguito elencati sono i diritti base. Se vogliamo ottenere di più bisognerà lottare!

Sul nostro sito potrai trovarne la traduzione in diverse lingue, se hai una traduzione da aggiungere, in una lingua ancora non presente, mandacela, per favore.

Pubblicato: Inverno 2014. Ultima modifica Aprile 2020

Indice

  • + Contratti
  • + + Informazioni essenziali
  • + + Contratti a zero ore
  • + + Risoluzione del contratto
  • + + + Compensazione
  • + + + Periodo di riferimento
  • + + + Assicurazione contro la disoccupazione
  • + Orario
  • + + Orario di lavoro
  • + + Pause
  • + + Ore supplementari
  • + Salute e sicurezza
  • + + Informazioni essenziali
  • + + Assicurazione sanitaria
  • + + Mobbing e molestie
  • + + Controllo dei precedenti
  • + Congedi
  • + + Congedi non retribuite
  • + + Congedi di paternità
  • + + Bonus vacanze
  • + + Congedo per malattia
  • + Economia
  • + + Pagamenti
  • + + Diritti
  • + + Salario minimo
  • + Organizza e reagisce
  • + + Come posso ottenere aiuto
  • + + Consigli per dinamiche lavorativo
  • + Denunciare

Informazioni

Contratti

Informazioni essenziali

7 Un contratto di lavoro verbale ha lo stesso valore legale di uno scritto. In ogni modo è ovviamente difficile provare i dettagli dell’accordo quando non ne esistano prove scritte. Procurati sempre una copia dell’accordo su carta, email o anche su un sms!

Le persone senza regolare permesso di soggiorno (verblijfsvergunning) hanno il diritto ad essere retribuite per le prestazioni lavorative effettuate. Inoltre esse hanno diritto a lavorare secondo le norme vigenti sulla sicurezza e tutela della salute. (Il datore di lavoro non può per legge assumere persone senza regolare permesso di soggiorno!).

Se hai firmato un contratto senza avere ancora i documenti e in condizioni regolari, è il datore di lavoro che viola la legge e l’unico che può essere sanzionato quando i tuoi diritti lavorativi non sono rispettati come persona non documentata. In questo caso hai la possibilità di avviare un procedimento legale per il mancato pagamento dello stipendio. In pratica si tratta di una situazione complessa, poiché il datore di lavoro può minacciare il tuo licenziamento e tu corri il rischio di essere espulso. Si consiglia vivamente di cercare l’assistenza legale di un avvocato (‘pro deo’). Nel caso in cui vi siano indizi di schiavitù moderna, è meglio contattare avvocati specializzati nella tratta di esseri umani.

Non firmare nessun documento senza averne pienamente compreso il significato. Richiedi una copia del documento in un linguaggio che tu possa comprendere in modo da poter valutare tu stesso se hai bisogno di ottenere ulteriori informazioni da uffici o persone competenti in materia.

In caso di mancanza di una copia del contratto, chiedere via e-mail. Se non ottenete un contratto, scriva il vostro proprio contratto, compreso tutto che abbiate concordato con il vostro datore di lavoro, quindi trasmetta questo contratto al vostro datore di lavoro e chieda loro di darvi una copia firmata. Non deve essere complicato o perfetto. Se ancora si rifiutano di darvi un contratto firmato, il contratto che hai scritto è legalmente valido. Dica questo al vostro datore di lavoro. Se il vostro datore di lavoro allora non si attiene a questo contratto, vada ad un avvocato e faccia causa al vostro datore di lavoro.

In caso di processo, ricordati che non solo il contratto ha validità legale, ma anche tutta la corrispondenza con il datore di lavoro in materia.

Link utili:

Contratti a zero ore

Nei Paesi Bassi esiste un contratto denominato a ‘zero ore’. Questo significa che le prestazioni lavorative vengono in pratica compiute su richiesta del datore di lavoro (esiste in ogni caso la garanzia di un minimo di 3 ore a settimana). Inoltre in caso il lavoratore voglia licenziarsi, egli ha l’obbligo di comunicare la data di fine prestazione con un mese di preavviso. Ciò non significa che il lavoratore non possa provare a terminare le prestazioni non rispettando il mese di preavviso. In questo caso comunque consigliamo vivamente al lavoratore di informarsi dettagliatamente sui suoi diritti in modo da non ricorrere a spiacevoli sorprese.

Un’ altra importantissima regolamentazione dice che: Quando un lavoratore lavora più delle ore previste dal proprio contratto per più di 3 mesi consecutivi, il contratto cambia automaticamente adeguandosi alla nuova media di ore lavorative!

Risoluzione del contratto

La risoluzione di un contratto da parte del datore di lavoro o del dipendente può essere effettuata verbalmente, per iscritto, via fax o per email. Naturalmente, dimostrare verbalmente la conclusione di un contratto può essere complicato. È quindi consigliabile comunicare una rinuncia in forma scritta e se è il tuo datore di lavoro che licenzia, devi chiedere la giustificazione legale per iscritto.

Di norma il datore di lavoro ha bisogno di una “congedo di licenziamento” (ontslagvergunning) che deve essere rilasciata dal l’UWV. Per ottenerlo, il tuo datore di lavoro può addurre motivi economici o disabilità di lunga durata. Tuttavia, il tuo datore di lavoro non può mai licenziarti per inabilità temporanea, malattia o gravidanza, anche se il datore di lavoro ha un “congedo di licenziamento” da parte dell’UWV.

Un contratto può anche essere risolto da un giudice (kantonrechter).

Un datore di lavoro può licenziarti con effetto immediato nei casi di: furto, grave insulto, frode, aggressione o rifiuto di lavorare.

Di norma, il datore di lavoro è tenuto a fornire una motivazione esplicita per la conclusione di un contratto con effetto immediato. Come dipendente, puoi sempre appellarti contro questa decisione prima che abbia luogo il processo civile in cui un giudice darebbe per sciolto definitivamente il rapporto di lavoro.

È possibile che dopo aver raggiunto un accordo con il tuo datore di lavoro per terminare il contratto prematuramente (vaststellingsovereenkomst) , a un certo punto tu voglia annullare la tua decisione. Ciò è sempre possibile nelle prime 2 settimane dopo la firma dell’accordo, anche se il tuo datore di lavoro non ti ha comunicato che questo periodo esiste. Non è necessario argomentare un motivo particolare, ma devi informare il tuo datore di lavoro per iscritto. In questo caso, il tuo contratto di lavoro rimane esattamente lo stesso.

In caso di contratto a tempo determinato (bepaalde tijd) di durata pari o superiore a 6 mesi, il datore di lavoro è tenuto a notificarti se desideri continuare il rapporto di lavoro e, in tal caso, per quanto tempo. Ciò deve avvenire un mese prima della scadenza del contratto. In caso contrario, il datore di lavoro è tenuto a pagare una multa pari a un mese di stipendio.

Compensazione

Quando si esce a non c’è alcun compenso. Tuttavia si dovrebbe sempre ottenere il vostro indennità di vacanza (circa l’8% del vostro stipendio lordo) pagato. Smettere il vostro lavoro di ottenere licenziati non fa una differenza quando si tratta di ottenere questa quantità di denaro pagato. Ricontrolla il tuo contratto e/o contratto di lavoro collettivo, ci potrebbero essere disposizioni aggiuntive.

Periodo di riferimento

Il contratto dovrebbe avere una clausola per il periodo di riferimento. Quando non vi è alcuna clausola a tale riguardo, per legge esiste un periodo minimo di 1 mese. Questo significa che si può smettere sul posto, ma le conseguenze sono che non vi sarà permesso di prestazioni sociali o di transizione tassa e in caso di averlo, perderete il 30% sentenza.

Tieni in considerazione che, quando il periodo di preavviso è un mese o più, con massimo probabilità si riferisce ad un intero mese dell’anno. Questo significa che, indipendentemente dal giorno del mese nel quale dichiari alla compagnia di lasciare il posto, devi comunque lavorare almeno l’interno mese successivo. In ogni caso il tuo contratto dovrebbe essere esplicito in merito a necessitare un preavviso di un mese oppure di 30 giorni. Se il tuo contratto è a termine, ma continui a svolgere il tuo lavoro successivamente alla data di scadenza, il contratto si rinnova automaticamente per la stessa durata che aveva precedentemente. Dopo tre anni il tuo contratto a termine diventa automaticamente a tempo indeterminato per legge.

Link utili:

Assicurazione contro la disoccupazione

A norma di legge hai sempre degli ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione, ma ci sono diversi fattori da considerare per poterne beneficiare:

In caso di dimissioni è molto improbabile che tu abbia diritto alla disoccupazione (assicurazione contro la disoccupazione), ci sono eccezioni come in caso di malattia, abusi sul lavoro e casi simili.

In caso di licenziamento oggettivo (per errore del lavoratore) non hai diritto al l’indennità di disoccupazione. In caso di licenziamento con false accuse, considera di affrontare l’abuso.

In caso di licenziamento senza giusta causa (ad esempio per motivi economici) o di cessazione del contratto, hai diritto all’indennità di disoccupazione se soddisfa alcune condizioni supplementari, vale a dire: essere in grado di lavorare e nelle ultime 36 settimane lavorative, Hai lavorato almeno 26 di loro.

Puoi ottenere fino a 3 mesi di protezione se hai lavorato almeno 26 delle ultime 36 settimane. Se hai lavorato almeno 4 degli ultimi 5 anni, hai diritto ad un anno di disoccupazione.

Orario

Orario di lavoro

Un turno non può durare più di 12 ore. Una settimana di lavoro non può essere più lunga di 60 ore. Inoltre non è consentito per legge di lavorare 60 ore a settimana per più settimane consecutive. Infatti su un periodo di 4 settimane la media delle ore lavorative per settimana è di massimo 55 ore a settimana. Su un periodo di 16 settimane la media massima consentita è di 48 ore lavorative a settimana.

Pause

Il lavoratore ha diritto ad una pausa di 30 minuti ogni 5 ore e mezza di lavoro consecutive (Il datore di lavoro è obbligato per legge ad onorare questo diritto). Se un turno lavorativo giornaliero dura più di dieci ore, il lavoratore ha diritto a 45 minuti di pausa in totale. La pausa può essere divisa in tre pause di 15 minuti durante le 10 ore lavorative. Il datore di lavoro non è obbligato a retribuire le pause.

Ore supplementari

Per quanto riguarda gli straordinari, potrebbero esserci delle clausole nel contratto collettivo o nel contratto. In ogni caso, non puoi essere costretto a fare gli straordinari. Devi lavorare solo nelle ore e nei momenti in cui sei disposto. Ci sono leggi sul numero massimo di ore che possono essere lavorate all’anno e queste ore includono gli straordinari. 12 ore a turno, 60 a settimana. 11 ore di riposo tra i turni, 36 nel caso di fine settimana. Ci sono eccezioni per minori e donne incinte così come posti di lavoro con diverse considerazioni aggiuntive.

Link utili:

Salute e sicurezza

Informazioni essenziali

Il datore di lavoro è obbligato a garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori. Ciò significa che il datore di lavoro è obbligato a creare un ambiente di lavoro sicuro, a fornire materiali ed attrezzi idonei, a fornire informazioni chiare e precise su come utilizzare gli attrezzi ed i materiali in modo sicuro. Inoltre il datore di lavoro è obbligato a prendere tutte le misure cautelari possibili nel caso in cui i lavoratori siano tenuti a svolgere le loro prestazioni utilizzando materiali (potenzialmente) pericolosi.

Assicurazione sanitaria

L’assicurazione sanitaria privata è obbligatoria nei Paesi Bassi. È tuo dovere sceglierne uno e firmare l’assicurazione per proprio conto.

La maggior parte dei lavoratori ha diritto ad un compenso mensile sui costi effettuati per l’assicurazione sanitaria. Questo sussidio mensile potrebbe farti risparmiare fino alla metà della tua rata mensile. Puoi richiedere il sussidio a questo sito (zorgtoeslag in olandese) : http://www.toeslagen.nl.

Mobbing e molestie

Non consegnare nessuna documentazione, soprattutto passaporto o permesso di lavoro a nessuno. Questi sono documenti personali di estrema importanza ed in mano ad altri potrebbero essere usati per minacciarti o per costringerti a fare cose che non vorresti fare.

Nel caso in cui si sta affrontando mobbing, ci sono molteplici fattori da considerare.

Prima di tutto trovare alleati tra i vostri colleghi che si sentono lo stesso. Insieme, fare una lista di richieste e un piano d’azione. Pensate a come le cose potrebbero essere migliorate per voi in modo pratico.

Successivamente, puoi parlare con il tuo superiore e dargli o dare loro la possibilità di migliorare. Se questo non funziona o non lo ritieni sicuro, puoi rivolgerti a ‘Vertrouwenspersoon’ (persona di fiducia) o ‘Ondernemingsraad’ (all’equivalente del comitato aziendale). Si tratta di organismi ufficiali che sono tenuti a comunicare alla società la loro esistenza e i membri. Come ultima opzione, si rivolga alle Risorse Umane o a un superiore del più alto rango.

In ogni caso, la risposta/soluzione può essere insoddisfacente. Le persone di fiducia sono solo per ascoltare e non hanno poteri. Il comitato aziendale è prevalentemente simbolico nei Paesi Bassi ed è responsabile unicamente di garantire che i regolamenti interni dell’impresa siano rispettati. Le risorse umane non sono per aiutare i lavoratori perché sono protettori degli interessi dell’azienda. Pur esistendo queste vie, non sono necessariamente le più fruttuose. Raccomandiamo di non spendere troppa energia per le procedure burocratiche esistenti, perché sono concepite per annoiarti. Nel caso in cui non si ottiene ciò che si desidera, si consiglia sempre di entrare in contatto con i colleghi/i di lavoro o persone politicamente affini con cui eseguire azioni come picchetti, braccia cadute o scioperi. Se questa è una scelta di lotta desiderata, non esitate.

Se nulla di quanto sopra funziona e cercare sostegno nei tuoi colleghi non è un’opzione, richiede un congedo medico per stress (in caso di abuso è altamente probabile che sia vero). Così puoi prenderti una pausa. Se hai un contratto diretto con l’azienda, non puoi essere licenziato per questo, ma controlla sempre il tuo contratto per esserne sicuro. Dopo due settimane di congedo, sarai chiamato per essere visitato da un medico designato dalla società a cui puoi comunicare le ragioni del tuo stress. Di conseguenza, l’azienda è obbligata a realizzare un piano d’azione che le consenta di inserirsi nel lavoro. Puoi anche allungare la situazione se vuoi, mentre cerchi un altro lavoro e riscuoti il 70% dello stipendio durante il congedo per malattia.

Link utili:

Controllo dei precedenti

Le aziende possono richiedere un VOG (dichiarazione di condotta). In alcuni settori è obbligatorio. Un’agenzia ufficiale di nome “Justis” sta controllando se ha precedenti penali rilevanti per il suo lavoro. Questo rapporto viene inviato a casa tua, non all’impresa, e sei tu che consegni i risultati alla tua azienda. Non possono licenziarti perché il rapporto è negativo. In tal caso, non accettarlo, perché il motivo del licenziamento deve essere un altro. Il VOG include solo i tuoi precedenti personali, non quelli della tua famiglia.

Potrebbe essere svolta un indagine più approfondita chiamata ‘Antecedentenonderzoek’ (tradotta letteralmente: ‘Ricerca sui precendenti’). Può essere molto più vasta ed includere i membri della famiglia. È svolta da investigatori privati.

Link utili:

Congedi

Congedi non retribuite

La legislazione olandese non prevede, in linea generale, i congedi supplementari, anche se alcuni CAOs (contratti collettivi). Se ne hai uno, controlla. Anche se è raro, è possibile organizzare un accordo privato per ottenere un congedo. Ci sono solo 2 casi per richiedere un’aspettativa per legge: la cura di una persona malata e per maternità o paternità. Questi casi sono molto complessi ed è sempre consigliabile richiedere assistenza legale professionale.

Congedi di paternità

Il congedo di maternità si compone di 16 settimane, di godere fino a 6 settimane prima della data prevista di nascita ed è considerato obbligatorio iniziare 4 settimane prima della nascita. Dopo la nascita hai diritto ad almeno 10 settimane di congedo di maternità, anche se il parto è stato ritardato. Durante il congedo riceverai il salario completo (fino ad un massimo). I coniugi della madre hanno diritto a 5 giorni di congedo, ma a partire da luglio 2020, questo congedo sarà di 5 settimane. Il congedo di paternità comprende anche lo stipendio.

Hai diritto a un congedo parentale quando hai lavorato nel l’impresa per più di un anno e quando il figlio o la figlia ha meno di 8 anni. Entrambi i genitori hanno diritto al congedo di paternità. In caso di più figli, ogni congedo viene preso separatamente. Il diritto al congedo parentale esiste anche in caso di adozione, accoglienza o tutoraggio, nella misura in cui il minore vive con te. Hai diritto a un congedo fino a 26 ore lavorative settimanali. L’accordo normale è che, per sei mesi, lavori part-time. Per esempio, se lavori 32 ore settimanali, per 6 mesi lavori 16 ore settimanali. Il congedo di paternità non include stipendio.

Bonus vacanze

La paga delle vacanze (Vakantiegeld) è calcolata sull’8% del tuo salario lordo. Di tale importo iniziale è necessario pagare le imposte. La percentuale varia dal 36,65% al 51,75% (2019).

Congedo per malattia

Quando sei fisicamente o mentalmente (anche per stress o paura) impossibilitato a lavorare hai, nella maggior parte dei casi, diritto alla malattia pagata [NDT: Rivedere la terminologia]. Il livello del salario durante la malattia può cambiare a seconda del tuo contratto. Tieni presente che, per molti contratti, non sarai pagato nei primi due giorni, questi giorni si chiamano wachtdagen (tradotto letteralmenete: giorni di attesa).

In caso di malattia il datore di lavoro non ha diritto a richiedere informazioni specifiche sulle condizioni di salute del lavoratore. Ovviamente il lavoratore è libero di riferire al suo datore di lavoro le cause ed i sintomi della sua malattia. Però come già accennato il datore di lavoro non può obbligare il lavoratore a fornire informazioni.

Hai il diritto di tenere la tua cartella clinica privata, e non sei obbligato a condividerla con l’azienda. Ma molte aziende hanno contratti con dottori (‘Bedrijfsartsen’) che confermano se sei malato. Queste aziende non possono condividere con l’azienda qual è la malattia, solo se sei malato o no.

In caso di congedo di malattia, la legge prevede 102 settimane di congedo con un salario minimo del 70%. Se il 70% non raggiunge il salario minimo, l’azienda deve pagare il salario minimo attuale. È possibile che questo aspetto sia regolamentato nel vostro CAO e che la percentuale da ricevere sia ancora maggiore.

Solo in casi eccezionali si può essere licenziati dopo 2 anni di congedo per malattia. In generale, la legge olandese vieta di licenziare un dipendente durante un congedo per malattia.

Il datore di lavoro può licenziarti anche se è in congedo per malattia se ha altri motivi. Tuttavia, ciò implicherà chiedere a un giudice civile di sciogliere il contratto e nella maggior parte dei casi rifiuterà lo scioglimento considerando lo stato di congedo per malattia.

Economia

Pagamenti

Accertati alla fine di un contratto di aver ricevuto tutti i tuoi eventuali arretrati più l’assegno delle vacanze (vakantiegeld in olandese: circa l’ 8% del salario mensile lordo) ed eventualmente il compenso relativo a vacanze non effettuate.

Link utili:

Diritti

Fai in modo di ricevere il ‘jaaropgaaf’ (una sorta di modello 730) dal tuo datore di lavoro. Con il jaaropgaaf infatti puoi compilare la denuncia dei redditi, la quale eventualmente ti da diritto ad un rimborso sulle tasse pagate. I moduli li trovi su questi siti.

In caso di trasferimento in un altro paese e in caso di richiesta di rimborso fiscale, contattare il Belastingdienst richiedendo una dichiarazione fiscale anticipata o attendere l’anno fiscale successivo. Nota che il primo anno di tasse dovrai compilare il modulo “M” per posta ordinaria e non attraverso il sito web.

Capire un libro paga in Paesse Bassi può essere un’avventura e molti termini sono vicini al Klingon. È possibile leggere un articolo molto rivelatore per capire un libro paga nella sezione link.

In caso di disabilità, le tasse variano e i costi possono essere detratti. In questo caso è meglio consultare l’associazione dei disabili. Su internet è possibile trovarli attraverso le parole chiave ‘patientenvereniging’ o ‘belangenvereniging’ + nome della malattia. Un sito web su malattie croniche o disabilità è https://iederin.nl/.

Link utili:

Salario minimo

Per i lavoratori tra i 23 ed i 67 anni d’età’ il salario minimo legale è di 8,63 euro lordi all’ora considerando una settimana di 40 ore lavorative. Quindi €69,01 per una giornata lavorativa di 8 ore. €345,05 lordi per settimana e €1.495,20 lordi per mese. Se il lavoratore non è pagato in base alle ore ma ‘a cottimo’, egli deve comunque essere in grado di guadagnare il minimo salario legale lavorando ad un “passo normale”.

Organizza e reagisce

Come posso ottenere aiuto

Se hai bisogno di assistenza legale, puoi cercare di ottenere un avvocato a ‘advocaten locket’. La prima consultazione è gratuita sempre e senza impegno. L’avvocato può anche aiutarti a ottenere un sussidio statale per pagare la difesa. Per ricevere un aiuto, devi avere un reddito inferiore a 27.300€ (unici) o 38.600€ (altri) o un risparmio inferiore a 30.360€. L’aiuto è progressivo, minore è il reddito e/o il risparmio, maggiore è l’aiuto.

Link utili:

Consigli per dinamiche lavorativo

Conserva con cura tutti i documenti relativi al lavoro! Conserva le buste paga, prendi nota delle ore lavorate e delle date in cui hai svolto le prestazioni, conserva tutte le informazioni che ricevi dal tuo capo su carta o per email. Prendi nota anche degli indirizzi ed i nomi delle aziende per cui stai lavorando o hai lavorato.

Consigliamo al lavoratore di stabilire contatti con i propri compagni di lavoro all’inizio di una nuova esperienza lavorativa. Ad esempio potrebbe essere opportuno scambiarsi i numeri di telefono. È importante anche scambiarsi informazioni relative all’ambiente o condizioni di lavoro in modo da poter comprendere appieno le dinamiche relative all’ azienda o luogo in cui si lavora. I lavoratori sono incoraggiati a costruire un sentimento di solidarietà. In caso di conflitto si è più forti in gruppo che da soli.

Il tuo lavoro probabilmente è regolato da un contrattazione collettiva di categoria (CAO, Collectieve ArbeidsOvereenkomst). Se stai lavorando per un’agenzia interinale il tuo lavoro è regolato dal contratto collettivo delle agenzie interinali. Versioni aggiornate in inglese, polacco e olandese le puoi trovare qui: http://www.abu.nl/publicaties/cao

Denunciare

Puoi denunciare la tua azienda al governo anche se con poche aspettative di successo. L’opzione migliore è combinarla con una denuncia a un sindacato. Scopri se c’è un sindacato nel tuo settore e se non lo sei, il FNV è il sindacato di maggioranza in Paessi Bassi.

Se i problemi denunciati nella vostra azienda sono di ambito etico o sociale, le denunce e le azioni successive possono richiedere conoscenza e azioni specifiche (puoi essere un informatore). Puoi contattare https://www.huisvoorklokkenluiders.nl/ per consigli e informazione (anche se molto attento).

Dal momento in cui fai una denuncia, né il governo né il sindacato possono rivelare la tua identità all’azienda. Ma c’è sempre la possibilità che qualcosa vada storto (di solito il sindacato o il governo si preoccupano di evitare, ma possono filtrare dati personali accidentalmente). Se sei un informatore, prendi tutte le precauzioni possibili. Bisogna sapere che queste circostanze richiedono pazienza e forza mentale (Devi anche avere troppa fiducia nel processo di denuncia e finire esaurito).

Link utili:

Epilogo

Questo testo è stato pubblicato nel settembre 2014 e quindi potrebbe essere non completamente aggiornato. Controlla, quindi, anche fonti più recenti.

Ulteriori informazioni le puoi trovare sul nostro sito:

https://labourrights.vrijebond.org/

Non siamo una ONG o un’organizzazione di carità, siamo anarchici e ci ci basiamo sul principio di autogestione sostegno reciproco. Se hai problemi di lavoro, puoi sempre contattarci, possiamo combattere insieme. Nel caso in cui non si soffrano problemi di lavoro sul posto di lavoro (pace sociale) ma non sei d’accordo con questa società capitalista dove vali quello che hai, forse vuoi metterti in contatto con noi, Insieme siamo più forti e possiamo lottare di nuovo contro gli sfruttatori dell’umanità.

Anarchistische Groep Amsterdam – Vrije Bond

aga@agamsterdam.org

http://agamsterdam.org

postbus 16521

1001 RA Amsterdam

Oppure passare dalla nostra libreria di sabato dalle 2 alle 6 del pomeriggio al seguente indirizzo: Eerste Schinkelstraat 14-16, Amsterdam

Il Vrije Bond è presente sul territorio Olandese ed in gran parte del Belgio. Al seguente indirizzo puoi contattare i gruppi più vicini al luogo in cui ti trovi: http://www.vrijebond.org/groepen/

Oppure puoi scrivere alla segreteria:

secretariaat@vrijebond.nl

Se qualche frammento di questo documento è in inglese è perché la traduzione è incompleta nella lingua corrente. Se vuoi collaborare al completamento di questa traduzione, visita http://167.71.69.177:8088/projects/aga/labour-rights/, in questo sito web troverai la nostra piattaforma di traduzione dove potrai inviare i testi mancanti da tradurre o dove puoi suggerire miglioramenti o modifiche al testo esistente.